Ho visto Maradona

maradona_napoli_0002

Emir Kusturica ha girato un bel film sulla vita di Maradona. Maradona Dio del calcio. Maradona che segna il più bel goal del secolo e nella stessa partita fa goal con la mano. La mano de Dios. Maradona che sfida tutti. Maradona che manda a fanculo Blatter, Maradona che irride i potentti. Maradona amico di Castro e Chavez. Maradona idolo delle folle. Nel fim c’è addirittura una chiesa maradonista, davvero molto divertente.

Maradona idolo di ogni bambino che cresce in povertà e sogna di riscattarsi. Ma anche Maradona sfinito dalla  droga. “Chissà che giocatore sarei stato senza la cocaina!” dice il pibe de oro, intervistato dal regista serbo. Maradona che accusa Moggi e la mafia del calcio. Maradona genio e sregolatezza. Maradona irascibile, con figli sparsi in tutto il mondo. Maradona ciccione. Maradona in fin di vita. Maradona giusto e sbagliato. Maradona icona intramontabile.

Ho visto Maradona e, mamma, mi batta il corason.

2 commenti

Archiviato in Senza Categoria

Sogna, ragazzo, sogna

ob

Ritorna il Sogno americano; gli USA sono davvero il Paese dove tutto è possibile. La vittoria di Obama vuol dire tante cose. Da forza, coraggio a chiunque abbia un sogno. Il sogno di una terra eguale dove chiunque, quale che siano le sue origini, può realizzarsi oggi si rafforza.

Le aspettative sono molte. Qualunque cosa succeda, questo senatore dell’Illinois da speranza. Qualcosa sta già cambiando.

5 commenti

Archiviato in Senza Categoria

No more coffy

Magnum Gaudium: Cofferati rinuncia a ricandidarsi alla carica di sindaco di Bologna. Dopo tutto, i suoi 5 anni sono stati un fallimento. Non ha rilanciato Bologna e la sua economia culturale, non ha favorito alcuna programmazione economica che le desse un profilo di sviluppo per i prossimi anni. Non ha mosso un dito per frenare i cali d’iscrizione all’università; sulla sicurezza “ha pisciato fuori dal vaso”, senza intaccare il degrado e colpendo solo i rom.

Il guaio è che anche lui non uscirà di scena e, molto probabilmente, trasvolerà a Bruxelles, al Parlamento europeo.

Il PD bolognese è una consorteria di potere, all’interno del quale c’è ancora traccia di qualche energia positiva. Flavio Del Bono può essere il candidato giusto se ha un progetto, una prospettiva, un percorso chiaro.

Buona fortuna.

5 commenti

Archiviato in Senza Categoria

surplusneedy.com

www.surplusneedy.com

Vi segnalo un’iniziativa molto “impertinente” e sicuramente efficace: accattonaggio per il superfluo.        Luca Acito, giovane regista, sferza l’economia del consumo, accattonando in smoking, nelle piazze europee, per comprare un rolex. E’ un po’ quello che hanno fatto le banche, generando questa “crisi economica” (“c’è gross crisi”, direbbe qualcuno). E’ un po’ quello che facciamo tutti, perdendo di vista ciò di cui abbiamo effettivamente bisogno.

2 commenti

Archiviato in Senza Categoria

La mia banca è indifferente

Alla fine, questa crisi finanziaria passerà, ma chi l’ha provocata resterà al suo posto. Oppure, uscirà di scena con l’onore di qualche sontuosa stock option. Qualsiasi cosa succeda, in Italia si stenta sempre ad individuare il responsabile.

Le banche siedono in tutti i cda delle più grandi imprese. Reinvestono gli utili del credito alle famiglie non nel credito alle imprese, ma nella gestione diretta – tramite partecipazioni in pacchetti azionari – di aziende. Un’anomalia, un conflitto d’interesse palese. Dovuto anche alla debolezza del nostro sistema capitalistico. A volte queste parternship imprenditoriali non rendono. I conti correnti italiani sono i più costosi d’europa, così come i mutui sulle case. Se le cose vanno bene i cittadini – come clienti delle banche – danno loro più del dovuto. Se le cose vanno male e le banche usufruiscono di aiuti statali, i cittadini – come contribuenti – danno alle banche più del dovuto.

Alessandro Profumo – ceo di Unicredit – è un manager celebrato. Ha comprato isituti di credito in tutt’Europa, esponendo molto la sua banca. Ora è in difficoltà; alla fine della mareggiata, dopo che magari Unicredit avrà usufrutito di qualche fondo pubblico, resterà al suo posto. Indicherà le prossime scelte di “piazza Cordusio”, nominerà nuovi suoi rappresentanti nei più disparati c.d.a. dell’impresa e della finanza italiana.

Insomma, questa classe dirigente attutisce il colpo, abbassa il profilo ma, qualsiasi cosa succeda, resta a galla.

4 commenti

Archiviato in Senza Categoria

Gnamo fatta

Da oggi sono uno studente della scuola di giornalismo della RAI a Perugia. L’obiettivo è imparare a fare un giornalismo serio, reale, effettivo. PErchè il diritto all’informazione non è di chi parla, ma di chi ascolta. Un giornalismo per far capire. Un po’ alla Piroso.

Insomma, l’obiettivo è di non diventare come Vespa.

16 commenti

Archiviato in Senza Categoria

Nuovo Capossela

Qui si può ascoltare “Il gigante e il nano”, singolo del nuovo album di Vinicio Capossela: “Da Solo”, in anteprima.

Penso proprio che “Corvo Torvo” non deluderà.

5 commenti

Archiviato in Senza Categoria