Liquefazione comunista

Comunisti su marte. E ci resteranno un bel po’.

Dopo aver liquidato Vendola, unico leader in grado di riancorare la sinistra alla realtà, rifondazione si da una bella martellata sui cogl..ni e torna nelle fogne.

Russo Spena annucnia “torneremo a costruire case del popolo”. E’ come se Vodafone annunciasse il ritorno al telegrafo.

La sinistra radicale rifiuta qualsiasi proposta di cambiamento, di innovazione. Torneranno a parlare di 35 ore e lotta di classe. Senza leggere i problemi della realtà, senza mischiarsi alla gente. Preferendo sempre la propria spocchia. Ingiustificata e avvilente.

Senza consenso nè voti, continuano ad annacquare la loro testa nel water.

Una democrazia compiuta ha, però, bisogno di una forza “sociale”. Magari anche di nicchia, che faccia battaglie per l’eguaglianza, per il lavoro e per i dirtti. Anche rinunciando al governo, ma purchè sia credibile; ascoltata, ascoltabile. Ferrero è un impresentabile, un comunista su Marte.

Questa volta è rifodnazione che rifiuta la realtà. Chiudendosi a riccio, guardando al passato. Il Paese non ha bisogno di una forza retriva, di un ceto politico abbarbicato. Il 14 aprile l’Italia ha inviato loro l’avviso di sfratto. Adesso i rifondaroli se ne vanno convinti. E da soli.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Senza Categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...