Le cose che non abbiamo in comune

 

Faraonica e maledetta, splendida casa e pessima bettola. New York e’ tutto questo. Posto dove tutto e’ possibile per alcuni e piazza dove niente cambia per altri.

La poverta’ e’ per strada. Visibile. Chiaramente accompagna la vita degli immigrati. E’ un sistema egoista, privo di protezione sociale. Comprare un pc costa l’equivalente di 300 Euro. Pochissimo. Cosi’ come altri beni durevoli, come automobili etc. Comprare cibo e beni primari (casa) porta via larga parte del potere d’acquisto della middle and lower class. Per non parlare delle assicurazioni sanitarie. In pochi possono permettersela e in molti sono lasciati nell’incuria assoluta. Trovare un medico e’ un’impresa impossibile a NYC.

Altri esempi. La metropolitana e’ efficentissima, ma spesso sporca e piena di treni vecchi. La upper class non si muove certo con la subway. Chi puo’ prende il taxi, affitta una “limo” o altri mezzi.

Non e’ certamente un posto per poveri. Quello che stupisce e’ che nonostante tutti i progressi degli americani (o meglio della gente d’America), nessuno sia riuscito a raggiungere una conquista sociale necessaria come l’assistenza sanitaria gratuita.

Un’altra cosa assurda e’ l’alimentazione. Le strade di NYC sono piene di posti che offrono cibo pessimo e grasso. E poi questa mania di mettere di tutto nell’acqua: vitamine, frutta.

Di sera molta gente arriva nei club in limousine. C’e’ una palese smania di ostentazione.

Un’altra scena emblematica. Nei bagni dei club trovi sempre qualcuno che ti apre la porta, ti porge saponi, profumi, creme e asciugamani. In un bagno di servilismo, pleonastico, superfluo.

Una megalomania che straborda anche nei supermercati. Non esistono confezioni medie di shampoo, bagnoschiuma o altro, ma solo mega mega confezioni.

Strana America.

Annunci

2 commenti

Archiviato in Senza Categoria

2 risposte a “Le cose che non abbiamo in comune

  1. Vincenzo

    I poliziotti in servizio ordinario sono armati o disarmati?

  2. Prima la esalti, poi la distruggi sta città.

    Mariù non t’han dat….vero?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...