Un occhio di la’

Non posso fare a meno di seguire, anche da qui, le vicende del mio Paese.

Sul governo; non mi pare eccezionale, nessuna personalita’ estranea alla politica, nessun elemento di spessore. Angelino Alfano alla giustizia!

Nota positiva: Giorgia Meloni. E’ giovane, intelligente, preparata; nonostante non condivida molte delle sue posizioni, e’ importante che sia stata valorizzata una giovane donna.

E il PD? Veltroni deve andare avanti, D’Alema (come dice Christian Rocca in questo poderoso articolo) deve capire che il suo tempo e’ finito. Il segretario del PD, sebbene abbia perso, e’ riuscito a ridisegnare il panorama politico italiano. Ora deve proseguire sulla strada dell’innovazione. Svecchiare il partito, uccidere le oligarchie, tirare dentro personalita’ competenti. Il governo ombra puo’ servire a lanciare proposte importanti. Nuove, efficaci, degne di un partito giovane. Faccia vedere che Berlusconi e’ fumo negli occhi, dimostri che la Lega e’ un fenomeno folcloristico e non ha spessore per governare.

La missione piu’ difficile sara’ quella di ricostruire il rapporto fiduciario fra i cittadini e il PD. La gente deve tornare a fidarsi del centrosinitra; per farlo ha bisogno di facce nuove, credibili, competenti. Veltroni deve far capire che il PD non e’ piu’ fatto da gente che sbatte la tua dichiarazione dei redditi su internet, perche’ il vicino possa controllare se hai uno stile di vita confacente ai tuoi cespiti.

Anche Chirac e Mitterand hanno cominciato perdendo la sfida delle elezioni presidenziali. Veltroni deve avere pazienza e costruire la sua leadership partendo anche dai tanti errori da lui commessi in campagna elettorale. Troppi ma anche, assenza di chiarezza nelle proposte; distanza fra partito ed elettori.

Yes, week-end.

Annunci

3 commenti

Archiviato in Senza Categoria

3 risposte a “Un occhio di la’

  1. Capo

    Concordo in pieno, caro Mario. Se Veltroni riesce a fare piazza pulita di D’Alema e dei dalemini (tipo Latorre), a quel punto la cosa comincia a diventare interessante. Personalmente, come sai, sono convinto che non ci riesca, vuoi per sue incapacità vuoi per resistenze interne (che ci saranno), ed è anche per questo che non ho votato per il Partito democratico meno di un mese fa.
    Spero di sbagliarmi, e, soprattutto, se Uòlter dovesse farcela potrei anche ricominciare a fare politica attiva.
    Aò, De Pì, ma stai a New York e segui le tristi vicende italiane? Ma mi facci il piacere (come diceva il grande Totò)….

  2. Ma tra Walterèeè e Tuo Padre, chi butteresti giù dalla Torre?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...